Questa che stiamo per darvi è la ricetta base per preparare in casa una sfoglia base dai mille utilizzi. Questa sfoglia senza lievito e senza derivati animali, può essere utilizzata per cucinare torte salate dai ripieni fantasiosi e di stagione, i tradizionali samosa, triangolini indiani ripieni di patate e piselli e altre verdure a piacimento, calzoncini al forno ripieni, insomma tutte quelle preparazioni salate da cucinare anche in padella.

Veniamo alla ricetta: questa rimane una possibilità, vi daremo in altri post suggerimenti per altre sfoglie facili da autoprodurre.

Ingredienti per una sfoglia base per 6 persone:

  • 200 g di farina biologica
  • 10 cucchiai di olio extravergine di oliva bio
  • ½ cucchiaino di sale
  • 1 dl scarso di acqua

Il fatto che non contenga lievito, uova o burro e che non sia lievitata, fa di questa pasta una base neutra e molto digeribile.

A seconda dei piatti che si intendono cucinare, questa pasta va sfogliata in modo diverso: per la torta salata, ad esempio, si consiglia di spianarla abbastanza fine al centro e lasciarla più grossa ai bordi in modo da creare angoli e bordature ricche di pasta saporita.

Mischiate farina e sale in un contenitore, unite l’olio e lavorate gli ingredienti con una frusta da dolci manuale (non elettrica): quello che dovrete ottenere è un composto sbriciolato.

Aggiungete l’acqua a temperatura ambiente, poco alla volta, e lavorate con le mani l’impasto, che non deve risultare troppo morbido e appiccicoso. Impastate energicamente per circa 10 minuti.

Quindi chiudete l’impasto in contenitore di vetro con coperchio (la pellicola usa e getta è poco ecologica!) e riponete in frigorifero per circa un’ora.

6 Commenti

  1. una domanda.. si può farcire subito e poi infornare o va cotta da sola prima di farcire come tanti altri impasti per torte salate autoprodotte?
    Grazie e complimenti per il sito!

  2. Ma l’impasto nel vaso di vetro per quanto tempo si conserva in frigorifero? Potrei anche metterlo in freezer? Insomma sto pensando a soluzioni per una mamma lavoratrice, come me, che spesso alla sera ha poco tempo per cucinare. Grazie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui